Sesvil
APPROFONDIMENTI» Head hunting
dot_page_green

Negli ultimi anni si assiste ad una sempre maggior carenza e difficoltà di ricerca di figure professionali ad elevate skill, sia tecniche che manageriali.
Spesso le modalità di ricerca e selezione per mezzo di annunci, banche dati ecc., non sono efficaci per figure molto specialistiche ed è quindi necessario ricorrere alla ricerca con modalità “head hunting”.
L’head hunter è letteralmente un cacciatore di teste.
Non tutte le società di selezione sono in grado di fornire un tale servizio, anche perché solo una pluriennale esperienza professionale “in trincea” permette di sviluppare le competenze necessarie.
Non c’è infatti nessun corso di formazione che insegni veramente il lavoro dell’ head hunter, trattandosi quasi esclusivamente di un’esperienza maturata sul campo.
In questo breve articolo, cerchiamo di raccontare l’esperienza della nostra società nell’head hunting e di descrivere brevemente cosa sia.
Innanzitutto partiamo dalle skill che deve avere un buon head hunter. Secondo noi deve possedere una profonda conoscenza delle nicchie di mercato su cui lavora, una certa creatività e perseveranza, nonché ottime capacità relazionali che gli permettono di mantenere contatti e rapporti con i talenti che incontra nella sua carriera professionale. Altre caratteristiche importanti sono senz’altro la sensibilità, l’intuizione, la capacità di ottenere informazioni da parte del candidato di natura professionale e personale.
L’archivio dei talenti e la mappatura delle aziende che per settore di attività e dimensioni possono rappresentare un buon bacino in cui individuare direttamente le candidature, rappresentano il patrimonio dell’attività di head hunting.
Una volta individuati i candidati, si procede ad uno screening telefonico e, se il candidato, risulta interessante si arriva al colloquio. Tutto si svolge nella massima riservatezza, sia per la società di consulenza sia per la persona contattata.
Le motivazioni che spingono le aziende a richiedere esplicitamente la ricerca con modalità head hunting sono varie, ma forse la più comune è la necessità di coprire le posizioni vacanti di alto profilo manageriale o tecnico-specialistico, “pizzicando” i manager della concorrenza, operazione che per motivi facilmente intuibili è delegata a società esterne.
sesvil