Approfondimenti

01/06/2022 - Approfondimenti

SOFT SKILL: COSA SONO E QUALI INSERIRE NEL TUO CV


Soft Skill cosa sono e quali inserire nel CV - Sesvil - Differenza Hard Skill Soft Skill - Soft Skill Più importanti Curriculum

Soft Skill: cosa sono?

Qual è la differenza tra hard skill e soft skill?

Quali sono le soft skill più importanti per il tuo curriculum?

In questo approfondimento cerchiamo di dare una risposta a queste domande e ad approfondire il tema delle soft skill per la ricerca di lavoro e lo sviluppo di carriera.

 

 

Nuove competenze per un mondo che cambia

Il mercato del lavoro di oggi (e del domani) sta diventando sempre più ricco e complesso: se un tempo bastava essere preparati a livello tecnico per poter eccellere nel proprio impiego, le professioni odierne richiedono ben più di questo.

Complice la rivoluzione digitale, che ha ormai cambiato le carte in tavola, il mondo del lavoro ci richiede una grande capacità di adattamento per poter resistere ai cambiamenti e adattarci alle novità, o alle semplici situazioni, che fanno capolino quotidianamente.

Sia che si tratti dell’arrivo di un nuovo capo, l’acquisizione di una importante commessa o la riorganizzazione dell’ufficio è essenziale che ognuno sia in grado di vivere il cambiamento con ingegno e determinatezza.

 

La risposta: le Soft Skill

Sempre di più occorre riscoprire l’importanza di sviluppare competenze utili non tanto a svolgere un compito, quanto più a farci muovere con efficacia nel nostro ruolo in relazione con gli altri. E per farlo abbiamo bisogno delle Soft Skill, competenze non tecniche, come ad esempio: pensiero critico, innovazione, resistenza allo stress, intelligenza emotiva e molte altre ancora che costituiscono risorse preziose per adattarsi proattivamente a qualsiasi ambiente di lavoro, ottimizzando le proprie prestazioni e migliorando il proprio benessere, sia fisico che mentale.

Le Soft Skill sono quindi una combinazione di competenze personali, sociali e comunicative che consentono alle Persone di vivere a pieno il contesto in cui si trovano, lavorare proficuamente a contatto con gli altri e raggiungere i propri obbiettivi, qualunque essi siano. La loro importanza sta proprio nel fatto che non si limitano a un campo specifico. Queste capacità possono essere utilizzate in ogni aspetto della nostra vita, senza alcun bisogno di riadattarle in base alla situazione. La loro duttilità ci aiuta ad agire positivamente di fronte alle sfide di tutti i giorni.

Per approfondire il significato di soft skill, le metodologie per valutare le soft skill e per svilupparle, consigliamo la lettura del libro Soft Skill: Cosa sono, come si misurano e come si sviluppano.

 

Soft Skill vs Hard Skill

Le Hard Skill sono invece le abilità tecniche necessarie per svolgere una professione e sono generalmente identificate da una combinazione fra background educativo ed esperienza lavorativa. Le Hard Skill racchiudono le competenze pratiche e legate a conoscenze specifiche, in contrapposizione quindi alle Soft Skill, che sono comunemente usate per riferirsi al lato “emotivo” delle Persone.

Le ricerche che abbiamo consultato mostrano che i CEO di Fortune 500 (le più grandi aziende del mondo) sono fermamente convinti che il 75% del successo lavorativo a lungo termine dei propri collaboratori, e quindi dell’intera impresa, deriva proprio dalla padronanza di competenze trasversali e solo per il 25% dalle competenze tecniche.

Ma mentre la conoscenza di un software gestionale o di una procedura si può acquisire, magari nel tempo grazie alla pratica o allo studio di un manuale, la stessa cosa non vale per una competenza come, per esempio, la leadership che necessita invece di una formazione apposita.

Possiamo sapere svolgere alla perfezione un compito che ci viene assegnato, ma come facciamo a gestire lo stress in cui il cliente ci pone se la scadenza è imminente o se un nostro collega non collabora con il resto del team?

 

Le Soft Skill più importanti per il tuo curriculum

Venendo a noi, quali sono le Soft Skill più importanti per il moderno ambiente di lavoro e che consigliamo di inserire nel CV, se le possediamo?

Vi lasciamo il nostro personale elenco, frutto di tanto studio ed esperienza:

  • Comunicazione assertiva e persuasiva: non si tratta di abbindolare il prossimo, ma di sapere esprimere con convinzione e competenza le proprie idee, senza timore di un rifiuto;
  • Customer experience: la tendenza di offrire al cliente la migliore esperienza possibile, prestando attenzione alle sue esigenze e agendo per soddisfarle;
  • Flessibilità/adattabilità: la capacità di adattarsi ai rapidi cambiamenti, non solo di grande portata ma soprattutto nel quotidiano, come attività o compiti da svolgere sempre diversi;
  • Gestione del conflitto: la capacità di prevenire il conflitto o di gestirne con consapevolezza le evoluzioni, affinché non degeneri e si possa risolvere con la soddisfazione di tutti;
  • Gestione del tempo: l’attenzione a distinguere le attività e le scadenze importanti dai compiti “mangia-tempo”, lavorando per priorità e non più per urgenza;
  • Gestire le informazioni: la capacità di analizzare in profondità dati e informazioni, interpretarli e capire come questi si applicano nelle situazioni concrete, per poterli poi condividere;
  • Intelligenza Emotiva: la capacità di saper comprendere le proprie ed altrui emozioni e stati d’animo, per porsi di conseguenza ed evitare attriti;
  • Leadership: ci piace pensarla come il “saper ispirare” gli altri a migliorare, non solo in ciò che fanno ma soprattutto in ciò che sono;
  • Pensiero creativo: ragionare fuori dagli schemi, non solo risolvendo in maniera originale gli intoppi quotidiani ma ripensando delle pratiche comuni per migliorarle in continuazione;
  • Pianificazione e organizzazione: l’approccio al lavoro che permette di organizzare il proprio tempo, i propri spazi e i propri compiti per raggiungere gli obiettivi in maniera puntuale e precisa;
  • Problem solving: la capacità di identificare con sicurezza le ragioni e le cause di un problema non appena si presenta, per riuscire a risolverlo in modo analitico e puntuale;
  • Resistenza allo stress: la capacità di sviluppare un’alta tolleranza allo stress e alla pressione, ponendosi obiettivi chiari per non perdere il focus;
  • Sensibilità alla formazione: il riconoscere l’importanza di mantenersi sempre aggiornati e formati, tecnicamente e personalmente, dedicandovi tempo e risorse;
  • Team work: la capacità di essere parte attiva e responsabile di un gruppo di lavoro, suddividendo compiti e responsabilità per portarli a termine.

Se ti interessa approfondire come le aziende valutano le soft skill puoi approfondire il sistema di soft skill assessment di Sesvil per la selezione e anche richiedere la valutazione delle tue soft skill.

Le soft skill possono essere sviluppate tramite percorsi di sviluppo e di formazione ad hoc come quelli proposti da Sesvil University.

La valutazione e lo sviluppo delle soft skill, così come l'analisi, la revisione e il miglioramento del curriculum vitae, rientrano tra i servizi del Career Center di Sesvil, vero e proprio centro di orientamento e sviluppo di carriera per studenti, manager e professionisti.

 

Quali traiettorie per il futuro?

Allora c’è da chiedersi, in che direzione si sta muovendo il mondo in relazione alle Soft Skill più richieste dal mercato?

Nella vasta analisi del World Economic Forum sul futuro delle nostre professioni, si può facilmente vedere la tendenza, in costante crescita, verso categorie di competenze quali pensiero critico e analisi, così come risoluzione dei problemi (rimasti in cima all'agenda con costanza di anno in anno) e di recente sono emerse abilità relative all’autogestione fra cui l’apprendimento continuo, la resilienza, la tolleranza allo stress e la flessibilità.

 

Come abbiamo deciso di raccogliere questa sfida?

Le Soft Skill sono da sempre il nostro cavallo di battaglia, perché riteniamo che Persone migliori siano anche professionisti e professioniste migliori. Per condensare tutta la nostra esperienza sull’argomento abbiamo da poco pubblicato il nostro ultimo libro (che trovate su Amazon o richiedendolo a noi) “Soft Skill: Cosa sono, come si misurano e come si sviluppano”, per dare uno strumento, pratico e accessibile a tutti, di riflessione e analisi su un tema che riteniamo centrale per il lavoro di oggi e di domani.

A fianco di questa iniziativa abbiamo inoltre lanciato un grande progetto, ovvero il nostro Career Center JoB EvolutiON, un laboratorio di consulenza ad hoc per strutturare un percorso di Orientamento Formativo e Professionale, Sviluppo di Carriera e Ricerca di Lavoro anche attraverso un’analisi delle Soft Skill possedute per individuare le opportunità di sviluppo.


Tags:   Soft Skill   Valutazione Soft Skill   Sviluppo Di Carriera