Sesvil
AGENZIA SELEZIONE DEL PERSONALE A BRESCIA
dot_page_green

Secondo Piergiorgio Argentero la selezione personale  è “un processo critico per ogni organizzazione”. La selezione personale è uno degli strumenti per garantire l’assunzione di persone che possiedano le competenze adatte per svolgere il lavoro assegnato e porre le basi di efficaci pratiche gestionali e motivazionali. Sempre nel capitolo di Argentero su la selezione personale, presente nel libro Psicologia delle risorse umane, Raffaello Cortina Editore, la selezione personale, viene espressa come “l’insieme delle operazioni che vengono effettuate ogni qualvolta un’organizzazione, al fine di colmare una lacuna presente nel proprio organico, deve reperire e valutare uno o più individui in possesso dei requisiti fisici, psichici, professionali e culturali necessari per poter svolgere in maniera adeguata i compiti previsti.”
Non vi è dubbio che la selezione personale tragga molte delle fasi del suo processo dalla psicologia e in particolare la selezione personale si è evoluta in processi articolati come gli assessment, dove, come dice Argentero, la selezione personale è un processo incentrato sull’esame della professionalità della persona, ma anche sull’insieme delle sue caratteristiche attitudinali, personali e motivazionali.

Parliamo di selezione personale in senso stretto quando un’organizzazione intende reclutare e valutare il nuovo personale da assumere: in questo caso il processo di selezione personale sarà particolarmente finalizzato a verificare la possibilità che fra candidato e organizzazione si possa avviare un rapporto professionale ad elevato potenziale.
Non è invece tecnicamente corretto parlare di selezione personale quando nel processo sono coinvolti dipendenti dell’organizzazione e il cui obiettivo è quello di valutarne le competenze.
La selezione personale è un processo che deve essere condotto da esperti, infatti come sottolinea bene Argentero, “quando si attiva un processo di selezione personale, va tenuto presente che il candidato si attende di essere valutato da una persona qualificata, che possieda la necessaria esperienza e competenza per operare in tale settore.” Inoltre, Argentero si sofferma sull’importanza della standardizzazione degli strumenti da utilizzare nel processo di selezione personale, al fine di poter comparare i risultati di diversi candidati. Infine, non meno importante, in un processo di selezione personale, è il rispetto delle norme legali, etiche e deontologiche proprie del contesto in cui viene svolto il processo di selezione personale.

Sempre nel capitolo selezione personale, Argentero affronta l’evoluzione storica del processo di selezione personale: alla base del processo di selezione personale vi è il paradigma delle differenze individuali, quindi l’obiettivo della selezione personale è quello di assegnare ad ogni persona il ruolo più idoneo per lui e per l’organizzazione, per permettergli di esprimere tutte le sue potenzialità.
Impulsi allo sviluppo di strumenti di valutazione si ebbero nei processi di selezione personale per selezionare soldati durante la prima guerra mondiale.

Vediamo ora il processo di selezione personale. Iniziamo col dire che non vi è un processo di selezione personale standard: l’insieme delle prove dipende dalla figura da selezionare, dalle competenze da valutare e così via. Quindi sarebbe più corretto parlare di diversi processi di selezione personale che variano al variare dell’esigenza da soddisfare. Comunque, in generale un processo di selezione personale non può non partire da una rigorosa analisi della domanda di lavoro, ossia dalla cosiddetta job e personal profile.
In questo caso la selezione personale analizza e definisce i compiti specifici del ruolo e le caratteristiche che deve possedere il candidato da inserire. La selezione personale procede poi all’utilizzo di test di personalità, colloqui motivazionali e dinamiche di gruppo. Bisogna dire però che in un processo di selezione personale non sempre riscontriamo dinamiche di gruppo e test, mentre è rigorosamente presente il colloquio motivazionale, strumento principe di un processo di selezione personale.


Il processo di selezione personale di sesvil prevede una serie di garanzie di qualità per clienti e candidati, innanzitutto la professionalità di chi gestisce il processo di selezione personale, caratterizzata da una esperienza ventennale riconosciuta e certificata a livello europeo (attestato di certificazione europea assores-cerc per il processo di selezione personale), secondariamente il rigoroso rispetto della privacy dei candidati che è senza dubbio fondamentale in un processo di selezione personale, nonché l’assoluta attenzione alle pari opportunità, altro aspetto critico nel processo di selezione personale.

Massimiliano Bergomi e Stefano Inverardi, rispettivamente Consigliere Delegato e Responsabile della consulenza di selezione personale di Sesvil, hanno seguito numerosi corsi e approfondito le tematiche relative alle più moderne tecniche di intervista applicate ai processi di selezione personale.
In conclusione, non si può non ribadire l’importanza di rivolgersi ad esperti per le esigenze di selezione personale, considerando che in un processo di selezione personale  entrano in gioco non solo aspetti tecnici di valutazione delle persone, ma anche aspetti legaliil cui mancato rispetto può avere  conseguenze spesso anche molto gravi. Ottenere incarichi di selezione personale e delegarli a stagisti o collaboratori alle prime armi oltre a non essere professionale, comporta gravi rischi per il Committente; purtroppo però la situazione del mercato oggi tende a non premiare la qualità e la professionalità del processo di selezione personale, bensì principalmente il contenimento delle fee, ma ricordiamoci che le nozze coi fichi secchi hanno sempre prodotto commensali scontenti e ancor peggio amare sorprese i cui costi, inesorabilmente, si sono sempre puntualmente presentati a chi ha puntato al risparmio e non alla professionalità del servizio di selezione personale.


sesvil